puntoeacapo

1

Area Economica, Fiscale e Trasparenza Amministrativa

Politiche di bilancio
  • Entro novanta giorni dall’insediamento, come previsto per legge, sarà elaborata una relazione di inizio mandato volta a verificare la situazione finanziaria e patrimoniale del Comune e per verificare l’esposizione finanziaria dell’ente.
    Il 19/12/ 2012 vi è stata la Dichiarazione di dissesto finanziario del comune di Maddaloni (Artt. 244 e seguenti del D.l.g.s. 267/2000). Ciò ha determinato la riduzione dei servizi offerti alla cittadinanza e l’aumento massimale delle tariffe dei servizi.
    Ci si impegna al graduale superamento dalla fase di emergenza economica in modo da ridurre gradualmente le imposte comunali e cominciare a fornire servizi ai cittadini.
    I fondi saranno reperiti attraverso la lotta all’ elusione ed all’evasione. Ulteriori fondi saranno reperiti attraverso la dismissione di parte dei beni comunali e la stimolazione di politiche economiche volte ad incentivare le attività economiche in città.
  • Riduzione dei costi di gestione del Consiglio Comunale attraverso la riduzione del numero sedute delle varie commissioni; riduzione costi di gestione e funzionamento di Giunta comunale e del gabinetto del Sindaco.
  • Approvazione regolamento del “Project Financing” cioè la realizzazione di opere pubbliche senza oneri finanziari per la pubblica amministrazione.
  • Riduzione affido incarichi a consulenti esterni al fine di ridurre i costi di gestione dell’ente.
  • Creazione dell’Ufficio Unico del Finanziamenti (UUF) allo scopo di creare progetti per accedere ai vari fondi regionali, nazionali, europei o di altri enti pubblici da utilizzare per lo sviluppo della città.
Fiscalità locale
  • Graduale riduzione dei tributi comunali;
  • Graduale internalizzazione dei servizi di riscossione dei tributi comunali attraverso la creazione dello Sportello Unico dei Tributi Comunali (SUTC);
  • Riduzione dei tributi comunali per quanto concerne i pensionati con bassi redditi e le famiglie con condizioni economiche particolarmente disagiate;
Rapporti con i cittadini e trasparenza amministrativa
  • Creazione di un numero unico ed e-mail per segnalazioni di disservizi o problematiche inerenti la città o per suggerimenti da parte dei cittadini.
  • Potenziamento del sito internet del comune di Maddaloni in cui siano riportate tutte le attività ed iniziative del Comune.
  • Istituzione del Nucleo Anticorruzione e della Trasparenza Amministrativa (NATA) composta da amministratori e membri delle istituzioni ed approvazione del relativo regolamento.
  • Approvazione del regolamento anticorruzione e della trasparenza amministrativa per quanto concerne l’attività degli amministratori e dei dipendenti comunali.
  • Pubblicazione mensile sul sito internet istituzionale dei compensi percepiti dal Sindaco, dai Consiglieri Comunali, dagli Assessori.
  • Pubblicazione sul sito istituzionale del comune dei bene patrimoniali e dei redditi di tutti gli amministratori (Sindaco, Consiglieri Comunali, Assessori) come previsto per legge
  • Pubblicazione sul sito istituzionale dell’elenco delle varie consulenze affidate dal Comune e dei compensi percepiti;
  • Pubblicazione sul sito del comune delle gare, degli esiti di gara, dei nominativi dei vincitori e dei costi;
  • Diretta streaming dei Consigli Comunali;
  • Introduzione del “Question Time dei cittadini” ed approvazione del relativo regolamento.

1

Area Sociale

Servizi sociali
  • Riconoscimento della centralità della legge 328/2000 nell’assistenza, finalizzata a promuovere interventi sociali, assistenziali e socio-sanitari che garantiscano un aiuto concreto alle persone ed
    alle famiglie in difficoltà.
  • Nuova definizione del ruolo del Comune di Maddaloni in seno all’ambito della legge 328/2000;
  • Creazione Sportello “H” rivolto alle famiglie dei disabili per fornire assistenza e sostegno, a docenti, famiglie, dirigenti, per favorire l’integrazione dei disabili nel sistema scolastico ed alle persone disabili, istituzioni, datori di lavoro per fornire linee guida sulla normativa vigente, per l’inserimento dei disabili nel mondo del lavoro;
  • Agevolazioni fiscali e tariffarie dei tributi comunali, oltre quelle previste per legge, rivolte alle famiglie con disabili minori nonché tariffe ridotte per l’accesso ai servizi educativi e sociali;
  • Istituzione dell’anagrafe delle associazioni di volontariato attive sul territorio con riconoscimento alle stesse di agevolazioni fiscali dei tributi comunali dovuti;
  • Istituzione dell’Albo Comunale delle figure qualificate all’assistenza degli anziani (badanti); i cittadini che ne avranno bisogno potranno quindi rivolgersi all’Ente locale che sulla guida dell’Albo indirizzerà la scelta;
  • Istituzione consulta disabili ed approvazione relativo regolamento;
  • Istituzione del servizio dei farmaci a domicilio: organizzare una rete mediante accordi con le farmacie cittadine pubbliche e/o private e con le Associazioni di volontariato in modo da garantire la consegna dei farmaci a domicilio ad anziani soli, impossibilitati o per le loro condizioni di salute o perché lontani da farmacie e privi di mezzi di locomozione;
  • Istituzione della mensa sociale per soggetti o nuclei familiari in condizioni di grave condizioni di disagio economico e sociale in collaborazione con associazioni di volontariato e mediante sponsorizzazioni di privati;
  • Creazione di un centro di aggregazione sociale per anziani in collaborazione con associazioni di volontariato e mediante sponsorizzazioni di privati;
  • Abbattimento graduale di tutte le barriere architettoniche negli edifici di proprietà comunale;
Istruzione e Cultura
  • Piano di intervento straordinario per gli edifici scolastici: interventi eseguiti con finanziamenti pubblici o attraverso sponsorizzazioni di privati; si comincerà con interventi essenziali, per poi procedere ad opere maggiori; tutte le strutture scolastiche verranno sottoposte a un programma di manutenzione (ordinaria e straordinaria) con relativi adeguamenti alle normative vigenti, a garanzia della sicurezza e dei diritti di tutti gli utenti (alunni e personale); in particolare si verificherà la presenza di amianto o altre sostanze nocive alla salute in tutte le scuole e si provvederà all’immediata rimozione; saranno proposti interventi innovativi quali l’efficienza energetica, attraverso l’utilizzo di energie rinnovabili (impianti fotovoltaici sui tetti);
  • Lotta alla dispersione scolastica in collaborazione con le scuole e le associazioni di volontariato;
  • Salvaguardia del patrimonio artistico, culturale e museale attraverso finanziamenti pubblici o attraverso sponsorizzazioni di privati;
  • Approvazione di nuovo regolamento per la gestione ed utilizzazione della struttura dell’“ex macello” che dovrà divenire il centro di tutte le attività culturali della città attraverso l’organizzazione di eventi (convegni, dibattiti, spettacoli, etc) sia da parte del Comune sia da parte delle associazioni presenti in città;
  • Tutela e salvaguardia della “Fondazione Villaggio dei Ragazzi – don Salvatore D’Angelo” quale patrimonio culturale e sociale della città di Maddaloni;
  • Istituzione “Forum della Cultura” quale luogo di proposta di eventi culturali e di ascolto delle problematiche connesse alla cultura da parte dell’Amministrazione comunale e del Consiglio Comunale;
  • Istituzione del tavolo permanente dell’istruzione in cui amministrazione comunale e dirigenti scolastici discutono in maniera periodica dei problemi della scuola;
  • Realizzazione attraverso finanziamenti pubblici o attraverso sponsorizzazioni di privati o “Project Financing” di un teatro comunale;
  • Istituzione del tavolo permanente dell’istruzione in cui amministrazione comunale e dirigenti scolastici discutono in maniera periodica dei problemi della scuola;
Giovani
  • Potenziare l’utilizzo delle strutture di proprietà comunale quali luoghi di aggregazione dei giovani per attività di tipo ricreativo e culturale (Area ex Macello, Musei, Biblioteca)
  • Individuazione di spazi aperti della città per la realizzazione da parte dei giovani di attività sportive, spettacoli e luoghi di incontro e discussione;
  • Creazione di aree della città con Wi – Fi free;
  • Istituzione del “Forum dei Giovani” quale luogo di proposta ed ascolto da parte dell’Amministrazione comunale e del Consiglio Comunale delle problematiche giovanili
  • Introduzione di una “Card Giovani” destinata a soggetti di età compresa tra i 14 e 29 anni per sconti nelle attività commerciali cittadine che aderiranno all’ iniziativa e sconti sul prezzo di acquisto dei biglietti di entrata nei musei cittadini.
Sport
  • L’Amministrazione Comunale favorirà lo sport in ogni sua forma ed attività; le attività sportive saranno considerate opportunità di aggregazione ed educazione, soprattutto per i giovani, e di promozione della città;
  • Creazione attraverso finanziamenti pubblici o attraverso progetti di “Project Financing” o attraverso sponsorizzazioni di privati della cittadella dello sport in prossimità del Palazzetto dello Sport con particolare riguardo alla realizzazione di stadio del calcio, piscina comunale e pista di atletica;
  • Individuazione di aree della città da destinare ad attività podistiche e attività sportive all’aperto;
  • Istituzione dell’anagrafe delle associazioni sportive;
  • Approvazione nuovo regolamento circa modalità d’uso e gestione delle strutture sportive di proprietà comunale.
Sicurezza
  • Potenziamento del servizio di video – sorveglianza;
  • Potenziamento dell’organico della Polizia Locale e/o della capacità operativa in conformità alle normative e alle condizioni economiche e finanziarie dell’Amministrazione;
  • Istituzione di un tavolo di confronto permanente tra Amministrazione Comunale, Comandante della locale Stazione Carabinieri, Responsabile del Commissariato di Polizia, Comandante della Polizia Locale e Responsabile Protezione Civile, allo scopo di garantire un pieno coordinamento delle attività sul territorio a garanzia di un maggior presidio e di una maggiore efficacia di intervento, con scambio continuo di informazioni necessarie a prevenire i reati
Sanità
  • Tutela e salvaguardia, ad ogni livello istituzionale, da parte dell’Amministrazione Comunale del locale Ospedale cittadino e di tutte le strutture sanitarie presenti sul territorio;
  • Istituzione di un tavolo di confronto periodico tra l’Amministrazione Comunale e l’ASL di pertinenza a tutela della salute dei cittadini;
  • Istituzione di un tavolo di confronto periodico tra l’Amministrazione Comunale ed i Medici di Medicina Generale (MMG) per verifiche di carattere epidemiologico circa dati di morbilità o mortalità presenti in città;
  • Organizzazione di sedute di “screening specialistici” gratuiti ed itineranti in collaborazione con associazioni di volontariato e strutture mediche presenti sul territorio.
Animali
  • Elaborazione di progetti di tutela e salvaguardia delle popolazioni animali presenti sul territorio;
  • Prevenzione e lotta ai fenomeni di abbandono e randagismo di animali con sanzioni, oltre quelle previste per legge, a carico dei trasgressori.
  • Campagna di sensibilizzazione che garantisca una civile convivenza tra amanti e possessori di animali e gli altri Cittadini, a tutela della quiete pubblica ed a tutela del decoro e della pulizia delle strade libere da deiezioni di animali domestici (con sanzioni a carico dei trasgressori); maggiori controlli circa le vaccinazioni previste per legge per i vari tipi di animali; obbligo di gestione dell’animale in pubblico da parte del possessore in spazi pubblici;
  • Istituzione del 118 veterinario (visite urgenti da effettuarsi entro massimo un’ora dalla chiamata) attraverso convezione con veterinari presenti sul territorio a costi agevolati per i cittadini;
  • Incremento di aree verdi all’interno del centro urbano destinate alle passeggiate degli animali domestici.
  • Approvazione regolamento circa smaltimento e sepoltura animali da compagnia.
Cimitero
  • Ristrutturazione degli edifici pericolanti attraverso fondi pubblici o attraverso progetti di “Project Financing”;
  • Riqualificazione e cura del verde;
  • Riduzione graduale delle tariffe per i servizi cimiteriali per le famiglie in condizioni economiche particolarmente disagiate;
  • Costruzione di struttura per cremazione con fondi pubblici o “Project Financing”;
  • Aggiornamento regolamento cimiteriale e stesura regolamento cremazione.

1

Attività Produttive

Agricoltura
  • Attivazione di tutte le procedure finalizzate alla raccolta dei contributi provenienti dalla Comunità Europea e da fondi pubblici allo scopo di tutelare e valorizzare la produzione dei prodotti locali;
  • Promuovere l’associazionismo di categoria a tutti i livelli, sia per quanto riguarda la produzione che per le fasi successive di trasformazione e commercializzazione, al fine di abbattere il più possibile i costi di produzione;
  • Riqualificazione e riorganizzazione del mercato ortofrutticolo al fine di offrire maggiori servizi ai concessionari ed agli utenti;
  • Organizzazione di eventi per promuovere la commercializzazione dei prodotti locali.
Turismo
  • Creazione di progetti che incrementino l’attrattiva turistica (pacchetti turistici/commerciali) per aumentare il numero di visitatori ed inserimento della città di Maddaloni nei percorsi turistici della regione Campania e della provincia di Caserta;
  • Previsione nel PUC di almeno una struttura alberghiera;
  • Ampliamento al Comune di Maddaloni del protocollo d’intesa tra Reggia, Mibact e Comune di Caserta per inserire nel piano di valorizzazione dei beni artistici e culturali del capoluogo anche un percorso tra le 44 chiese, i tre musei e il castello della nostra città. Valorizzazione dei palazzi storici del centro attraverso la realizzazione di alberghi diffusi.
  • Incentivare programmi di formazione di figure professionali nel settore turistico;
  • Valorizzazione delle strutture museali e delle opere d’arti presenti in città;
  • Organizzazione di una serie di iniziative di Marketing territoriale che mirino alla valorizzazione del territorio creando sinergia tra istituzioni/cultura/turismo, valorizzando le risorse storiche e culturali;
Lavoro ed Occupazione Giovanile
  • Promuovere e sostenere interventi a supporto e in sinergia con quanto previsto dal governo regionale e nazionale per la creazione di nuova occupazione e per tutelare l’occupazione in primis dei disoccupati, dei giovani, delle donne, dei soggetti con fragilità che rischiano l’esclusione dal mondo produttivo;
  • Incentivare l’apertura di nuove attività imprenditoriali, industriali e commerciali attraverso la riduzione dei tributi comunali nei primi anni di attività;
  • Attivazione del Piano di Insediamento Produttivo (PIP), strumento di politica economica di stimolo all’espansione industriale e al rilancio dell’attività produttiva e alla creazione di nuove opportunità di lavoro soprattutto in considerazione della prossima apertura del casello autostradale sulla A 30 con relativa attivazione di una “zona franca” rivolta a tutte le aziende che investiranno in zona con riduzione dei tributi locali e agevolazione per gli oneri relativi ai permessi di costruzione;
  • Attuare una mappatura della disoccupazione giovanile e attraverso uno studio dei bisogni delle imprese, individuare le necessità delle piccole e medie aziende locali ed escogitare forme di inserimento attraverso una formazione indirizzata sui bisogni e contributi per le prime assunzioni;
  • Attivazione di uno “Sportello Lavoro” per potenziare i servizi di informazione ed orientamento al lavoro in collaborazione con le Università e le varie associazioni di categoria.
  • Tutela e salvaguardia, ad ogni livello istituzionale, da parte dell’Amministrazione Comunale delle aziende produttive presenti in città a tutela del diritto al lavoro;
  • Istituzione di un tavolo di confronto permanente con le varie aziende presenti in città al fine di programmare piani di sviluppo ed incrementare il numero di occupati nelle stesse e più specificamente collaborazione fattiva tra Amministrazione Comunale ed aziende alla ricerca di fondi regionali, statali e della Comunità Europea allo scopo di implementare la crescita e lo sviluppo delle aziende presenti sul territorio;
  • Adesione al progetto “Garanzia Giovani” piano Europeo per la lotta alla disoccupazione giovanile. Con questo obiettivo sono stati previsti dei finanziamenti per i Paesi Membri con tassi di disoccupazione superiori al 25%, che saranno investiti in politiche attive di orientamento, istruzione e formazione e inserimento al lavoro, a sostegno dei giovani che non sono impegnati in un’attività lavorativa, né inseriti in un percorso scolastico o formativo;
  • Incentivazione da parte dell’Amministrazione, in collaborazione delle con le istituzioni scolastiche, del progetto “Alternanza scuola – lavoro” cioè la realizzazione di percorsi progettati, attuati, verificati e valutati, sotto la responsabilità dell’istituzione scolastica o formativa, sulla base di apposite convenzioni con le imprese, o con le rispettive associazioni di rappresentanza, o con le camere di commercio
Commercio
  • Istituzione di un nuovo Piano Commerciale per promuovere i progetti per la valorizzazione delle varie attività, l’immagine aziendale, comprendendo altresì le attività turistico ricettive, di intrattenimento, di svago e artigianato di servizio;
  • Valorizzazione delle attività commerciali già esistenti con una riduzione graduale dei tributi comunali in conformità alle normative vigenti ed in relazione alle condizioni economiche e finanziarie dell’Amministrazione;
  • Riqualificazione commerciale delle aree del centro storico favorendo l’apertura di attività commerciali legate alla ristorazione, al tempo libero ed alla degustazione di prodotti tipici locali con sgravi fiscali e tributari;
  • Istituzione di un tavolo permanente di confronto tra l’Amministrazione comunale ed i rappresentati di categoria dei commercianti per discutere delle varie problematiche legate al commercio;
  • Organizzazione di fiere tematiche (es. antiquariato, prodotti tipici locali, nuove tecnologie etc) privilegiando la partecipazione delle attività commerciali locali e realizzazione di una pizza street food;
  • Maggiore controllo del territorio contro l’abusivismo commerciale a tutela delle attività commerciali regolari.

1

Urbanistica e Lavori Pubblici

Piano Urbanistico Comunale (PUC)
  • Premesso che esistono degli atti già approvati e discussi (Delibera Commissario Tortelli, Pareri Ufficio di Piano e Delibera di Giunta e Consiglio Comunale dell’Amministrazione De Lucia) che vanno esaminati e valutati e che potrebbero condizionare le scelte future dell’Amministrazione i principi fondamentali cui dovrà ispirarsi il nuovo PUC e la conseguente riqualificazione territoriale è il governo ottimale del territorio tenendo conto della qualità della vita dei cittadini, della qualità del paesaggio nel rispetto del territorio, della qualità urbana e ambientale;
  • Privilegiare regole edilizie che prevedono l’applicazione di tecniche progettuali per la riduzione dei consumi energetici, la bioedilizia e l’architettura sostenibile;
  • Porre in essere una giusta e corretta rivalutazione e ristrutturazione del Centro Storico favorendo attraverso forti incentivi fiscali il recupero e la ristrutturazione dei vecchi edifici;
  • Porre le condizioni per avviare una politica di riqualificazione pubblica di alcune aree non utilizzate attraverso finanziamenti pubblici o attraverso progetti di “Project Financing”;
  • Avviare una politica di ristrutturazione e riqualificazione di alcuni edifici pubblici non utilizzati ed in totale stato di degrado attraverso finanziamenti pubblici o attraverso progetti di “Project Financing”
  • Riqualificazione del verde pubblico esistente attraverso finanziamenti pubblici;
  • Attivare procedure perequative consentite solo in base ad un dettagliato progetto urbanistico, con l’unico scopo di favorire le opere pubbliche (verde, parcheggi, scuole ecc.)
  • Attivazione di interventi per l’edilizia sociale inseriti nel contesto urbanistico generale;
  • Valorizzazione del patrimonio naturalistico e ambientale a partire dal nascente Parco dei Monti Tifatini;
  • Valorizzazione del patrimonio artistico incluso il tronco cittadino dell’Acquedotto Carolino con i relativi Torrini;
  • Adozione di un piano colori per gli edifici delle varie zone della città;
  • Incentivare la costruzioni di sala cinema ed locali di intrattenimento da parte di privati.
Riqualificazione e gestione del territorio
  • Riqualificazione e rifacimento, entro cinque anni, attraverso finanziamenti pubblici o ristoro e compensazioni della maggior parte delle strade;
  • Riqualificazione delle periferie attraverso fondi nazionali (es. Bando per la riqualificazione delle Periferie emanato dal governo Renzi), finanziamenti regionali e della Comunità Europea;
  • Realizzazione di alcune Rotatorie nelle strade di accesso alla città che consentano un maggior sicurezza nella circolazione dei veicoli limitandone la velocità;
  • Ammodernamento di parte della rete idrica e fognaria attraverso finanziamenti pubblici;
  • Ferrovia Alta Capacità ed Alta Velocità Napoli – Bari: assoluta contrarietà allo shuntaggio; favorevoli in primis all’interramento dei binari utilizzando il vecchio tracciato; in subordine disponibili a progetti
    alternativi purchè non incidano negativamente sulla mobilità dei cittadini. Saranno richieste quale compensazioni opere di carattere pubblico e nell’interesse della collettività;
  • Risoluzione definitiva della problematica del collettore fogniario di via Cancello attraverso fondi pubblici (prevalentemente Regione Campania) e riqualificazione dell’area;
  • Riqualificazione ambientale delle cave tufacee e calcaree esaurite o in via di esaurimento e recupero delle stesse attraverso progetti condivisi con i cittadini (spazio per attività ludico-ricreative – attività
    teatrali e sale cinematografiche – percorsi naturalistici – parcheggio pubblico etc);
  • Bonifica e riqualificazione industriale dell’area “Ex Alcatel” o in subordine modifica della destinazione d’uso in area di interesse pubblico e pubblica utilità.
Ambiente
  • Riproposizione della “Consulta sull’Ambiente”;
  • Richiesta di messa in sicurezza di “Cava Monti” e richiesta agli organi preposti di definitiva bonifica;
  • Richiesta di interramento a TERNA spa dei cavi dell’elettrodotto di via Cancello;
  • Potenziamento del monitoraggio ambientale mediante centraline attraverso fondi regionali, statali e della Comunità Europea;
  • Richiesta di bonifica e riqualificazione ad ENEL spa del sito della Turbogas oramai in disuso; dismissione, bonifica e riqualificazione area centrale elettrica sita in via Cucciarella;
  • Richiesta di riqualificazione alla Regione Campania dell’area “Foro Boario”;
  • Contenimento dello smog e delle polveri sottili (PM 10 e polveri ultrasottili) attraverso l’inibizione al traffico dei mezzi pesanti e la limitazione a fasce orarie di veicoli deputanti allo smistamento e scarico
    delle merci in ambito cittadino;
  • Limitazione della sosta in corrispondenza dei plessi scolastici e predisposizione di aree di parcheggio gratuiti in prossimità degli stessi a tutela della salute degli alunni;
  • Richiesta alla Regione Campania per inserimento della città di Maddaloni nell’”Osservatorio ambientale del Termovalorizzatore di Acerra” e richiesta di ristoro e compensazioni.
Rifiuti
  • Incremento della raccolta differenziata attraverso la raccolta porta a porta ed il potenziamento delle isole ecologiche;
  • Introduzione graduale di sistema di lettura ed identificazione dei rifiuti con sistemi premianti a favore degli utenti virtuosi circa la raccolta differenziata;
  • Introduzione di sanzioni a carico dei cittadini ed attività commerciali che non rispettino gli orari di conferimento rifiuti e che non si attengano alla differenziazione dei rifiuti;
  • Aumento negli spazi e aree pubbliche del centro urbano di cestini di raccolta rifiuti e posa cicche;
  • Aumento dei punti di raccolta di materiali riciclabili o dannosi per l’ambiente (es.: pile, medicinali, altro) con cartelli precisi che ne identifichino la tipologia;
  • Istituzione di ufficio apposito e/o numero verde a cui i cittadini potranno segnalare eventuali inadempienze della ditta incaricata della raccolta dei rifiuti o eventuali problematiche connesse al conferimento dei rifiuti nelle isole ecologiche;
  • Distribuzione dei kit per la raccolta differenziata attraverso “card” utilizzando distributori automatici;
  • Istituzione di un tavolo permanente tra Comune, ASL e Ditta incaricata della raccolta circa problematiche sanitarie connesse alla raccolta dei rifiuti;
  • Organizzazione di sedute periodiche di derattizzazione, disinfestazione e disinfezione.
Mobilità e viabilità sostenibile
  • Riesame, in collaborazione con tecnici qualificati, dell’attuale Piano Urbano del Traffico allo scopo di alleggerire le zone ad alta viabilità;
  • Realizzazione di una più accurata manutenzione delle strade e dei marciapiedi, garanzia di sicurezza e di decoro urbano;
  • Revisione del piano dei trasporti urbani e relativi collegamenti, con particolare riferimento alle esigenze legate alle attività produttive presenti sul territorio;
  • Promuovere la mobilità alternativa (ciclabile e pedonale);
  • Promuovere iniziative di educazione stradale e campagne di sensibilizzazione per indirizzare i cittadini ad un uso sempre più limitato del mezzo privato;
  • Incrementare sistemi di mobilità intermodale, aumentando la disponibilità di parcheggi -scambio nei quali è possibile lasciare la macchina per proseguire il tragitto mediante bici o a piedi;
  • Incentivare l’uso collettivo dei mezzi privati, da parte di soggetti che devono compiere lo stesso tragitto;
  • Rifacimento ed ammodernamento di parte della segnaletica stradale orizzontale e verticale;
  • Ridefinizione piano parcheggi garantendo un numero congruo di parcheggi gratuiti (strisce bianche), piazzole di sosta per carico e scarico delle merci e di abbonamento a costi agevolati per i lavoratori, studenti e pensionati; incremento spazi di sosta per disabili e donne in gravidanza;
  • Introduzione della figura dell’ausiliario del traffico compatibilmente alla normativa vigente ed alle condizioni economiche e finanziarie dell’Ente.

1

Struttura Comunale

Dipendenti Comunali
  • Riorganizzazione della macchina amministrativa in base ai criteri dell’efficacia, dell’efficienza, dell’economicità e del rispetto del principio del buon andamento, distinti dagli indirizzi politici.
  • “Valorizzazione delle persone”, con attenzione e sviluppo del “potenziale” di ciascun dipendente e sua valorizzazione professionale;
  • Forte responsabilizzazione a partire dalla dirigenza e dai livelli direttivi intermedi;
  • Formazione specifica dei dipendenti e per alcuni addetti formazione a corsi specifici per la conoscenza e trattazione di bandi provinciali, regionali, nazionali ed europei e l’interazione con gli uffici preposti a
  • Sviluppo di un sistema di premialità, ancorato ad una efficace programmazione degli obiettivi e dei risultati raggiunti.
Semplificazione Amministrativa
  • Creazione di un rapporto tra amministrazione e cittadini fondato sulla trasparenza;
  • Obbligo di pubblicazione di tutti i dati prodotti dal Comune e accessibilità ad essi da parte di chiunque cioè aprire i dati e le informazioni da questa prodotte verso l’esterno;
  • Adeguare, aggiornare e semplificare il linguaggio tecnico e giuridico dei varia atti e comunicazioni nella fattispecie dotarsi di linguaggi alla portata dei cittadini e fare uso di tecnologie e strumenti efficaci a seconda de pubblico che si rivolge all’ente.